sabato 28 agosto 2010

Una Capitale che non sembra una Capitale, in una Nazione senza storia

Il Parlamento


In questi giorni ho visitato Ottawa, oramai posso dire di conoscere il centro come le mie tasche, difatti da vedere c'è veramente molto poco. Girovagando per la città si percepisce come tutti gli edifici, le strade e la città stessa siano molto recenti. Differentemente dalle città europee, Ottawa non ha in così detto “centro storico” da cui si sviluppa, il centro qui altro non è che un quadrato che racchiude al suo centro la sede principale del commercio. A proposito di commercio, qui in Canada quando vai alla cassa a pagare o a volte quando entri in un negozio ti dicono “Ciao, come va?” con un entusiasmo tale che ti fa pensare di aver già conosciuto il\la commesso\a, in realtà è solo una forma di cortesia, nessuno si aspetta una risposta ed è bello vedere lo sconcerto nelle loro facce quando si risponde “io bene e te?”
in ricordo dei nativi trucidati
Centro nevralgico del turismo di questa città sono le istituzioni, tipo il Parlamento, che è immenso e sorge su una collina circondata da una foresta. Si susseguono poi la corte suprema di giustizia e il palazzo della confederazione. Interessante è vedere come ad ogni posto ritenuto interessante ci sia una targhetta commemorativa, così puoi sapere come e quando è stato costruito un canale nel 1890 (per far passare le navi, pensa te) , perché esiste  un palazzo detto Press Building (Perché quando facevano le conferenze stampa in parlamento non ci stavano) oppure perché ci sono delle statue di dei pompieri davanti al municipio (per ricordare i nostri eroi, tra l'altro la data di inaugurazione è 11 settembre 2009 forse prendono in prestito anche la storia altrui), c'è addirittura un monumento dedicato ai diritti umani, ovvero 4 pietre davanti al municipio.
il monumento ai pompieri

Un'altra stranezza della città è il fatto che c'è una quantità allucinante di ristoranti fast food molti dei quali aperti anche 24h si 24, sembra che i canadesi abbiano paura di rimanere senza mangiare. Ad ogni modo la città è molto verde, ed è piena di parchi e parchetti pieni di panchine dove potersi fermare e rilassarsi un po. Ci sono anche molti scoiattoli sia marroncini che neri che gareggiano contro i piccioni per raccogliere il cibo, ieri ad esempio ho visto un piccione farsi rubare in pezzetto di pane da uno scoiattolo, molto divertente.
scoiattolo nero
monumento ai diritti umani