lunedì 25 febbraio 2013

Sfogo Post Spoglio Elettorale

Credo ci sia bisogno di una Ri-Educazione Civica e di un corso su come individuare le promesse attuabili da quelle non attuabili.
Non sono tanto gli Italiani che votano il Movimento 5 Stelle ad aver bisogno di questa ri-educazione. Il voto al M5S è comprensibile sotto vari aspetti. Ad esempio lo si può votare perché si è affascinati dal nuovo (anche se questo è pericoloso), lo si può votare per protesta verso i partiti che non cambiano e che sono fermi su proposte trite e ritrite (laciandosi trascinare dalla massa), ancora, lo si può votare perché si sta provando effettivamente a portare un cambiamento nel nostro paese e, spero, che lo si possa votare perché ne si approva il programma.
Ad aver bisogno di rieducazione non sono gli Italiani che hanno deciso di non votare PD (in un ex sistema bipolare questo è l'alternativa al governo precedente). Dopotutto il PD fa finta di essere un baluardo di rettitudine, fa finta di rinnovarsi, fa finta di essere un partito unito, ma, sopratutto, nei 20 anni di male-governo non ha fatto opposizione con proposte reali ma solo opposizione Ad-persona. Almeno il PD ha tentato di rendersi più democratico con le primarie, ha provato a far campagna elettorale basandosi sui fatti, non raccontando molte favole e presentando proposte attuabili (anche se di numeri ne ha dati pochi). Evidentemente non è riuscito a convincere di essere una valida alternativa.
Gli Italiani che hanno bisogno di essere Ri-Educati sono le persone che votano il PDL di Berlusconi. Si noti bene, ho detto il PDL di Berlusconi. Difatti non sarei così contrariato con chi vota PDL se questo fosse un partito di destra liberale normale. Un partito democratico con posizioni attuabili e comprensibili. Un movimento che appoggia (come dice il suo nome) le libertà Economiche, Individuali e Civili. Ma così non è. Questo partito si basa solamente sulla figura del suo Leader che dopo 20 anni di male-governo ha rovinato l'Italia. Colpevole di aver governato solo per il proprio tornaconto, di aver fatto leggi per favorire la propria persona e quella degli altri baronetti come lui. Colpevole di aver rovinato la reputazione intenzionale dell'Italia (Chiedetevi perché la Francia, che è in una situazione molto simile all'Italia, continui a godere della fiducia dei mercati mentre noi no). Evidentemente le persone che hanno rivotato per Berlusconi hanno una memoria cortissima e tendono ad essere creduloni, non distinguendo tra promesse realizzabili e promesse fantomatiche. Certo non tutti. Molti lo votano per proprio tornaconto, o con il preciso intento di rendere ingovernabile questo paese. Sono anche convinto (lo spero) che molti votino PDL convinti dell'anima liberale del partito (ma a loro dico: “Toglietevi i paraocchi”). Purtroppo queste persone hanno pochissima capacità di ragionare in maniera civica, provando a ragionare sui fatti reali e su cosa possa essere meglio per il paese in cui abitano. Essi si fanno abbindolare dalle promesse, dagli slogan e dai lustrini. Credo che questa sia l'unica spiegazione in grado di illustrare perché Mr B. goda ancora di così tanti consensi.
Certo la ri-Educazione non sarebbe da attuare solo per gli Italiani, ma anche per molti Politici (quasi tutti a dire il vero). Purtroppo attuare questa Ri-Educazione richiede del tempo, e per noi ormai il tempo è scaduto.
Diamo il benvenuto alla Troika!!

Se avete un commento,  un suggerimento o un'opinione diversa sieti liberi di farmela sapere commentando qui sotto.